Silenzio di piombo

  • Collana:  Mnemosyne
  • Dimensione: 14x21
  • Pagine: 744, Brossura
  • Anno di pubblicazione: 2020
  • Isbn: 978-88-6393-583-7
  • PREZZO: 19,50

Silenzio di piombo

Attraverso l’analisi di testimonianze già note e della congerie di documenti solo recentemente desecretati, l’autrice ricostruisce, rischiara, ridipinge il panorama politico, culturale e sociale degli anni di piombo. I movimenti, le assemblee, i collettivi, il Sessantotto scoperchia il vaso di Pandora dal quale emergerà la lotta armata – col suo seguito di sequestri, delitti, stragi. Storie che in molti hanno vissuto semplicemente perché «c’erano» e in molti altri solo ascoltato, altri ancora combattuto o sostenuto. Questo viaggio tra il 1968 e il 1988 è un’occasione per fare i conti col nostro passato e riflettere sul nostro futuro.

Patrizia Zangla

Patrizia Zangla è nata a San Candido (Bolzano) e vive in provincia di Messina. È giornalista pubblicista, saggista, storica e professore Ordinario di Filosofia e Storia. Responsabile dei Progetti Educativi del Centro Studi Chimici-Falcone, Centro Studi Documentazione sulla Mafia, diretto dal Professore Saverio Di Bella dell’Università di Messina. Collabora con La Gazzetta del sud. Autrice di numerosi articoli specialistici e saggi storici, attenta ai temi della xenofobia antisemita e dei totalitarismi e alla cultura di Genere. 1943-1945: l’Italia in camicia nera (2014), è stato vincitore del Premio Franz Kafka 2013, della XXX edizione del Premio Internazionale “Letteratura” dell’Istituto di Cultura di Napoli e della Rivista internazionale Nuove Lettere e del premio della Giuria al Premio Internazionale Città di Cattolica 2015. Ha pubblicato per Leone Editore 1943-1945: l'Italia in camicia nera (2014) e A un figlio, amoroso giglio (2015).

Libri di Patrizia Zangla pubblicati per Leone Editore