Il mio nome è ventitré

  • Collana:  Sàtura
  • Dimensione: 14x21
  • Pagine: 336, Brossura
  • Anno di pubblicazione: 2021
  • Isbn: 978-88-6393-681-0
  • PREZZO: 13,90

Il mio nome è ventitré

Dopo una lunga e sfortunata relazione con un uomo più grande di lei, Chiara non sembra più in grado di aprire il suo cuore a nessuno, né di vivere pienamente la sua vita. La svolta arriva quando Massimo, l’amico di sempre, le mostra il diario di sua nonna Rossana. In esso si trova la corrispondenza di lei con il marito Gabriele, mentre quest’ultimo era in Russia con l’esercito italiano, durante la Seconda guerra mondiale. Gabriele non è mai tornato dalla Russia, ed è stato dato per disperso. Affascinata da questo intreccio di storia, amore e mistero, Chiara si carica della missione di scoprire cosa è stato di Gabriele e prende il primo aereo per Mosca. Il viaggio, in compagnia dell’enigmatico funzionario dell’Ambasciata italiana, Anatoliy, metterà Chiara davanti a segreti inaspettati, a vicende di dolore, coraggio e affetto. E la porterà a interrogarsi su se stessa e su ciò che desidera nella sua vita.

Ilaria Chinzari

Ilaria Chinzari è nata a Roma a due passi da Porta Portese, negli anni in cui ne cantava Baglioni. È laureata ma preferisce ricordare gli attestati ottenuti a un corso di ceramica e a uno di Reiki, nonché un ritratto fattole da un amico nel 1992. Ama giocare a pallavolo e passeggiare tra le montagne. Scrive di notte, sempre dall’una alle tre, per combattere l’insonnia: ritiene infatti la scrittura l’unico modo per gestire un sogno, senza imprevisti, dall’inizio alla fine. Il mio nome è Ventitré è il prequel del suo primo romanzo, A dolor del vero (BookRoad 2020).